Prendersi cura della salute assumendo curcuma

prendersi cura della salute con curcuma
La Curcuma: scopri le sue proprietà benefiche

La curcuma è una spezia particolarmente adoperata nella cucina indiana, e le sue proprietà terapeutiche sono definite quasi miracolose. Il suo componente principale è la curcumina, la quale ha un colore giallo senape che ricorda da vicino lo zafferano.

Adoperata in passato come colorante alimentare o tessile, oggi la scienza ha ampiamente dimostrato che la curcuma contiene importanti nutrienti per il nostro organismo quali magnesio, sodio, potassio e ferro.

Le proprietà della curcuma

Ecco dunque alcune delle proprietà principali della curcuma che sono in grado di migliorare la nostra salute in generale.

  • Elimina il bruciore di stomaco: l’assunzione di curcuma stimola la secrezione dei succhi gastrici e facilita per questo il processo digestivo. Ne è consigliata l’assunzione a quanti soffrono di dispepsia, gastrite o digestione particolarmente lenta.
  • Sgonfia lo stomaco: grazie alla curcuma è possibile mitigare le coliche, nonchè la flatulenza e la sensazione di stomaco gonfio in generale. Ciò è dovuto all’azione dell’eugenolo, un composto idrossilato in grado di favorire l’eliminazione dei gas.
  • Protegge il fegato: La curcuma ha un importante potere antinfiammatorio ed è anche in grado di svuotare la cistifellea. Per questo la sua assunzione, ovviamente senza esagerare, è consigliata a quanti sono interessati da patologie che interessano il fegato.
  • Protegge il cuore: gli elementi che compongono la curcuma è stato dimostrato che sono ottimamente in grado di prevenire malattie cardiovascolari.
  • Allevia l’artrite reumatoide: le note capacità antinfiammatorie della curcuma sono un toccasana per cui pazienti interessati da sindrome del tunnel carpale e artrite reumatoide, dato che riesce a diminuire la percezione del dolore relativo a questa condizione.
  • È antidepressiva: le capacità antidepressive della curcuma sono note sin dall’antichità, ed in particolar modo questa scoperta si deve alla medicina tradizionale cinese. La curcuma infatti va a stimolare il nostro sistema nervoso, quello immunitario ed il nostro umore aumentando la produzione di serotonina la quale è in grado di ridurre lo stress.

Quando è sconsigliata l’assunzione di curcuma?

Vi sono dei casi in cui l’assunzione di curcuma è invece poco consigliata. È questo il caso di donne in gravidanza o che allattano, oppure di pazienti che hanno recentemente subìto un intervento chirurgico. La curcuma è infatti in grado di rallentare la coagulazione del sangue.

Per il resto assumere periodicamente la curcuma, come abbiamo visto, non può che essere positivo per il nostro organismo ed il benessere della persona in generale.

Scopri la nostra recensione su Piperina e Curcuma, un’integratore alimentare con un’altissima percentuale di curcuma cliccando qui

Autore dell'articolo: Salute e Benessere