Vene varicose: sintomi, cause e rimedi

vene varicose

Quello delle vene varicose è un problema spesso sottovalutato, ma che in realtà può portare a conseguenze molto fastidiose o addirittura gravi in alcuni casi. Si tratta di un malfunzionamento delle valvole venose, che incapaci di condurre efficacemente il sangue fino al cuore lo trattengono nelle estremità periferiche, ovvero le gambe, dato che non ce la fa a risalire rapidamente in circolo.

Per una diagnosi precisa dell’entità di questa insufficienza venosa è necessario rivolgersi al proprio medico e quindi procedere con un’ecografia.

Sintomi delle vene varicose

Possiamo accorgerci di avere le vene varicose (o varici) sin da subito se prestiamo attenzione ai seguenti sintomi iniziali: formicolio alle gambe, gonfiore, crampi diurni o notturni, sensazione di avere le gambe più pesanti del solito. Anche prurito e secchezza delle pelle possono essere campanelli d’allarme per questo disturbo.

In una fase successiva i sintomi diventano assai più insistenti e riconoscibili dato che si manifestano macchie scure (blu o viola) sulle gambe, sanguinamento, arrossamenti dolorosi e infiammazioni delle vene.

Vene varicose: quali sono le cause

  • Obesità o comunque peso eccessivo
  • Stitichezza cronica
  • Passare troppo tempo in posizione eretta
  • Scarsa efficienza della pompa muscolare
  • Alterazioni congenite delle vene

Oltre a questo, bisogna considerare che l’appartenenza al sesso femminile e ad una fascia d’età che oscilla tra i 30 e i 50 anni sono altri fattori che aumentano la possibilità di avere le vene varicose.

Fastidi e problematiche

Generalmente non si arriva ad una condizione grave che necessiti di cure mediche, ma chi ci convive sa che i fastidi sono davvero tanti, specie nelle stagioni calde o dovendo rimanere fermi e in piedi per diverse ore, magari per esigenze lavorative. Anche il sonno notturno è condizionato in peggio dai crampi o dalla continua pulsazione delle gambe.

Aggiungiamo che esteticamente, specie per una donna, avere le vene varicose può essere un problema di non piccola entità, dato che queste sono chiaramente visibili ad occhio nudo sotto forma di noduli sporgenti e gonfiori delle gambe.

La stagione estiva è infatti il momento più difficile per chi ne soffre, dato che a tutti piacerebbe poter indossare il costume da bagno senza preoccuparsi di avere le gambe perennemente ingrossate e con le vene sporgenti.

Inoltre delle vene varicose non curate possono portare a un peggioramento della circolazione sanguigna del nostro corpo con conseguenti ulcere, eczemi e alterazioni della cute. In alcuni stati gravi, l’infiammazione delle vene può portare addirittura a delle trombosi.

E’ quindi necessario diagnosticare il problema appena se ne intravedono i primi sintomi e agire adottando uno stile di vita idoneo e aiutandosi con prodotti naturali contro le vene varicose.

In qualunque caso ci raccomandiamo di non sottovalutare mai la situazione pensando che scomparirà da sola in breve tempo: la presenza di varici è un indicatore di un malfunzionamento della nostra circolazione e richiede tutta la nostra attenzione.

Rimedi per le vene varicose

E’ possibile sicuramente attenuare i problemi dati da questo malfunzionamento delle vene anche senza assumere farmaci. I punti sottostanti sono fondamentali buone norme per contenere l’aggravamento della situazione:

  • Mantenere sempre sotto controllo il nostro peso
  • Camminare molto e praticare esercizio fisico quotidiano
  • Usare calze elastiche per ridurre l’accumulo di sangue nelle gambe
  • Creare un rialzo ai piedi del letto, per far defluire meglio il sangue

Oltre a queste buone norme di comportamento generale, possiamo aiutarci con degli appositi prodotti contro le vene varicose, tra i quali consigliamo il Varicolift.

Perché il Varicolift

Stiamo parlando di una crema totalmente naturale (i suoi ingredienti sono Arnica Montana, Centella, Escina e Olio d’oliva) ideata per ridurre il gonfiore delle vene e il dolore derivante. 30 giorni di applicazione di questa crema solitamente sono sufficienti per ottenere un notevole miglioramento.

Autore dell'articolo: Salute e Benessere